Monti possibile indagato? “Manipolazione di mercato pluriaggravata e continuata”

Sembra incredibile, ma basta andare su questa pagina della New York University, per avere conferma di qualcosa su cui tutti i media tacciono pur essendo di fatto una bomba: il premier italiano è membro del  Senior European Advisory Council of Moody’s. Vale a dire è tra coloro che contribuiscono a dare giudizi sulle aziende e sugli stati europei che poi l’agenzia di rating diffonde, causando a volte sfracelli. Siamo già molto oltre il conflitto di interessi, siamo al dramma e alla farsa di una democrazia.

Quanto alla possibilità di essere indagato deriva dall’inchiesta portata avanti dalla Procura di Trani fin dal 2010, su denuncia dell’Adusbef e della Federconsumatori: le due associazioni  si decisero a coinvolgere la magistratura dopo un report di Moody’s del 6 maggio 2010 che concludeva etichettando l’ Italia come “Paese a rischio”. L’inchiesta si è allargata poi alle altre agenzie di rating Fitch e Standars e Poor’s , anch’esse coinvolte in giudizi che hanno portato poi al degradarsi della situazione economica. Proprio in questi giorni l’inchiesta su S&B si è chiusa con l’ipotesi di reato di manipolazione di mercato continuata e pluriaggravata a carico di cinque persone: il presidente di Standard & Poor’s financial service Deven Sharma, il managing director del rating di Londra Yann Le Pallec, Eileen Zhang (di S&P Europe); Frankiln Crawford Gill e Moritz Kraemer della direzione europea del rating sui debiti sovrani. Secondo i magistrati queste persone, “attraverso descritti artifici, a carattere informativo – costituenti condotte solo in apparenza lecite, ma effettivamente illecite per come combinate fra loro, con modalità e tempi accuratamente pianificati – fornivano intenzionalmente ai mercati finanziari, quindi agli investitori, un’informazione tendenziosa e distorta (come tale anche “falsata”) in merito all’affidabilità creditizia italiana ed alle iniziative di risanamento e rilancio economico adottate dal governo italiano, per modo di disincentivare l’acquisto di titoli del debito pubblico italiano e deprezzarne, così, il valore”.

Che le agenzie di rating fossero nient’altro che interessati ufficiali di rotta della speculazione finanziaria, pesci remora degli squali, pronti a cibarsi dei resti del banchetto, è assolutamente chiaro a chiunque, ma in questo caso i magistrati hanno ricostruito un filo  logico che rende difficile giustificare i giudizi come semplice “opinione”. E con l’imputazione di manipolazione di mercato sulla quale sarà chiamata ad esprimersi anche la Consob, S&B rischia il divieto di operare in Italia.

Questo però è solo un ramo dell’inchiesta, rimangono aperti quelli su Fitch e Moody’s. Senonché c’è un fatto clamoroso sebbene finora sconosciuto: il premier italiano è advisor  proprio di una di quelle agenzie di rating grazie anche alle quali si è creata quell’emergenza che lo ha portato a capo del governo. Per la verità qualche cosa riguardo a questa incredibile opacità era trapelata, ma a parte una citazione di questa singolare posizione del professor premier nella brochure di un convegno tenutosi in Bocconi nel 2006 (qui) era praticamente impossibile fare altri accertamenti. Ma ora la piccola biografia della New York University, aggiornata al 2011 e di certo non smentita, parrebbe indicare  che egli era ancora  nel consiglio di Moody’s  in tempi recentissimi e comunque all’epoca dei fatti di cui si occupa l’inchiesta dei magistrati di Trani.

Non so se Monti salendo a Palazzo Chigi, abbia avuto il buon gusto di rinunciare a sedere nel Senior European Advisory Council di Moody’s o se ne sia andato prima o sieda ancora tra i ben remunerati consigliori dell’agenzia di rating. Ma è stupefacente che un’intera classe politica non abbia sentito il bisogno di andare a fondo su un conflitto di questo genere e lo stesso Monti non paia avere la minima intenzione di chiarire il punto, affidandosi al silenzio dei media. Anche perché è evidente che aver collaborato a “una destabilizzazione dell’immagine, prestigio e affidamento creditizio dell’Italia sui mercati finanziari” come dicono i magistrati, per poi diventarne come se niente fosse il premier, in parte grazie ai giudizi di Moody’s,  appartiene alla peggiore storia possibile.

Certo è assai strano che dopo il declassamento di 26 banche italiani da parte di Moody’s che ha suscitato un  vespaio di reazioni dei partiti e indotto la Consob a convocare i responsabili dell’agenzia di rating, dal governo, così prodigo di dichiarazioni, consigli e fantasie, non è venuto un fiato.

Ecco cosa rimane della “trasparenza” promessa il primo giorno: il silenzio totale del protagonista e del Palazzo che gli tiene bordone, l’omertà complice dei media, la cecità di un Paese per il quale il premier e il suo governo sono la sabbia sotto la quale nascondere la testa. Se fossi in Moody’s darei una bella D: fallimento assicurato.

About these ads

Informazioni su ilsimplicissimus

Chi ha un perché per vivere, può sopportare tutti i come. Vedi tutti gli articoli di ilsimplicissimus

79 responses to “Monti possibile indagato? “Manipolazione di mercato pluriaggravata e continuata”

  • eva

    E tutto questo era ignoto al candido Napolitano?

    Mi piace

  • giap

    da quando c’é la borsa esiste l’insider trading.

    Mi piace

  • cordialdo

    Uno così bisognerebbe fucilarlo alla schiena per alto tradimento del suo Paese, altro che conflitto fi interessi! Ringraziamo chi, aggirando o violando la Costituzione lo ha messo in quel ruolo! Naturalmente la sua maggioranza di quaquaraqua non sa niente!!!
    Fuciliamo anche loro? Con immenso piacere!

    Mi piace

  • Anonimo

    Ormai è chiaro il piano di Monti e dei Bildenberg. Se poi aggiungiamo anche il fracking ( vedere reporter di ieri sera per i dubbiosi), risulta ancora piu’ chiaro perchè l’Italia è terreno di conquista per i Bildenberg. Invece non mi è chiaro perchè chi ha potere in Italia e conosce per esempio le vicende della P2 non stia muovendo un dito, abbandonando alla disperazione un intero popolo. Questo lo comprendo meno, visto che poi i figli d?italia sono non solo i miei ma anche quelli di tutti noi italiani.

    Mi piace

  • antonino985

    e lasciamoli lavorare, vogliono privatizzare tutto, triplicare il prezzo di acqua, pane, pasta, trasporti convincerci che con i gratta e vinci diventeremo tutti milionari, ma che fa!!! tanto con spirito cattolico dovremo sapere che senza soldi e sommersi di debiti in realtà si vive meglio e più a lungo, meglio essere tutti disoccupati e non fare niente che lavorare inseguendo un modello di vita che non appartiene alla nostra cultura

    Mi piace

  • Suicida

    Ammesso e non concesso che ora sieda ancora nel council di moody vista la sua dichiarazione pubblica dei redditi e i soldi che possiede nelle banche italiane oltre agli immobili sempre qui da noi, allora sarebbe proprio come un tizio che per stare in mezzo alle belle donne di un harem si trasforma in un eunuco! Anzi sono contento che sia ancora là a difendere dall’interno il sistema italia , e non per interesse nostro ma per salvaguardare i propri capitali….
    Guardate oltre , alla guerra che si ta combattendo tra le monete euro – dollaro – yuan che sta distruggendo l’economie più deboli del vecchio continente

    Mi piace

  • Francesco

    Vergogna monti, tu e la fornero meritereste la fucilazione, alla quale far seguire la pubblica esposizione a testa in giù!
    Maiali!

    Mi piace

  • Johann Gossner

    L’Italia è un Paese in vendita; il Premier Monti deve garantire chi ha acquistato che l’investimento non corra rischi e conceda a loro il tempo necessario per il realizzo. Dopodiché avrà esaurito la sua mission.

    Mi piace

  • Rosario

    Mi vergogno, mi vergogno, stamattina la banca non dico quale, ha prestato soldi a una persona pensionata, superonesta, al modico tasso del 10%. E’ possibile che nessuno faccia smettere questi “USURAI”??? Comprano all’uno per cento e lo rivendono al 10%. Governo ladro.

    Mi piace

  • Anonimo

    In Italia non si salva nessuno,tutti ladri e venditori ambulanti di posti di lavoro, questo è il modo di fare politica. Non esiste più il posto fisso, ma il primo ministro si è subito impossessato del titolo di senatore a vita offertogli da chi? e percepira tante pensioni che si cumulano, mica come i lavoratori che devono lavorare per 40 e più anni per 1000 euro al mese. Vergogna e questi devono guidare la nazione. Ma quando ci svegliamo. LUCA:::::::::

    Mi piace

  • max9000

    IL SIGNOR MONTI DEVE ESSERE PROCESSATO PER ALTO TRADIMENTO….IN PRIMIS PERCHE’ QUANDO OCCUPAVA IL SUO INCARICO EUROPEO NON HA MAI DETTO COSA STAVA SUCCEDENDO
    POI PERCHE’ NON HA FATTO ANCORA NIENTE CONTRO I VERI FAUTORI DEL DEBITO ITALIANO.MI CHIEDO COSA VALE STUDIARE SE POI NON SI ATTUANO I PROVVEDIMENTI CHE UN QUALSIASI CAPOFAMIGLIA ATTUEREBBE SE LE COSE NON ANDASSERO BENE .

    Mi piace

  • LUCA

    Evviva la bella democrazia italiana,sono tutti bravi i nostri politici e perchè no anche i tecnici grandi cervelloni che più non si può.A noi ci fanno lavorare 40 anni per avere una pensione da fame,ma se lavori per più di datore di lavoro, ti danno la possibilità di poter accorpare i contributi. loro invece una pensione per ogni mandato. (consiglio provinciale= pensione che si aggiunge ad un consiflio regionale che si aggiunge ad un mandato alla camera o al senato e così via ) Non parliamo poi di lavoro chi lavora nel pubblico impiego gli è vietato fare altre attività, ma anche chi lavora nel privato, io dico che è giusto perchè bisogna dare a tutti una opportunita di lavoro che permetti a tutti di vivere onestamente. La mia domanda è: come fa Monti, e tutti coloro che come lui non si saziano mai di lavoro, anzi di soldi. Ladri Ladri Ladri……………..

    Mi piace

  • renato brando

    in questa italia al crepuscolo di una infinita notte tutti noi continuiamo a lamentarci, a denunciare malefatte ad usare la critica anche intelligente su come intervenire per migliorare la situazione. Vogliamo mandarli a casa questi terremotati della psiche , li copriamo di improperi, affermiamo che ci sono motivi per l’ impeachment di quel mona di monti o del guitto napoletano. Tante parole, al vento , non riusciamo a renderci protagonisti del nostro rifiorire e continuiamo da sudditi o dei borboni o di checco beppe ad abbassare la testa in atto di proskinesis orientale. Per noi non è finita la lamentazione ma per i criminali al potere vale la frase di un famoso chirurgo di mia conoscenza allorchè diceva :” cosa volete ci si abitua all ‘ano contro natura vuol dire che ci si abitua proprio a tutto. Depressione cosmica!!!

    Mi piace

  • renato brando

    monti , passera, fornero la trimurti che presiede alle sorti dell’ italia. é come mettere a presiedere una corte di giustizia tre incalliti delinquenti comuni.

    Mi piace

  • renato brando

    passera da quando è diventato ministro per risolvere un conflitto di intreressi certo ha regalato delle sue azioni ad un amico , altre invece le ha vendute, a chi? ad un altro amico. Bisogna imparare, così si fa

    Mi piace

  • renato brando

    E se qualcuno che obbedisce ad ordini di scuderia , eterodiretto , provvedesse a circondare il parlamento, a salvaguardia della pace sociale s’intende, con i tank, quanti sensi di colpa avremmo per esserci solo lamentati ?

    Mi piace

  • CARMINE BARBARO

    NON SO QUANTO DI VERO C’E’ NELLA NOTIZIA SU MONTI,MA SE E’ VERO,ALLORA NON SONO RIUSCITI AD OCCUPARE TUTTE LE MENTI.COMUNQUE,SAPPIATE CHE, ESSENDO SENATORE A VITA,MONTI,GRAZIE A NAPOLITANO(DELINQUENTE)NON PUO’ESSERE SOTTOPOSTO A GIUDIZIO.COME VEDETE GLI HA PARATO IL CULO,PREVEDENDO UN EVENTO SIMILE.IL RESTO E’ CHE CI HANNO BEN BEN FOTTUTO.MA NON DEL TUTTO!!!

    Mi piace

  • Anonimo

    Monti è l’alter ego di Napolitano…..o l’altra faccia della medaglia : Quella da CULO !!!

    Mi piace

  • ida d'innocenzo

    Tutti balordi ci vorrebbe che quelli dell’esercito-polizia- etc. abbassassero un po’ la guardia sono protetti bene i bastardi!
    VIVA IL PARTITO DI BEPPE GRILLOOO!!

    Mi piace

  • bruno b

    ma cosa ci potevamo aspettare da un Signore che pubblicizza la moneta elettronica come se fosse la soluzione di tutti i mali, mentre è IL MALE, quella cioè che renderà gli uomini schiavi.
    quella cioè che permetterà alle banche di stabilire se domani potrai comprare il pane e se devi rimanere a digiuno per punizione.

    Mi piace

  • bruno b

    ritengo sia ormai il momento di muoverci, provate a fare due conti sul signoraggio, vi renderete conto che dei 2000 miliardi di debito pubblico, circa 1200/1500 sono stati truffati dalle banche negli ultimi 20 anni.
    o ci muoviamo adesso o i nostri figli e nipoti saranno SCHIAVI.

    Mi piace

  • walter

    -Metto la testa sotto la sabbia, altrimenti – io che ho dignità – mi dovrei suicidare dopo aver letto certe gravità d’Italia.

    Mi piace

  • Anonimo

    Dobbiamo far pervenire queste informazioni, evidentemente è tutto “a loro insaputa” a napolitano, bersani, casini e compagnia cantante

    Mi piace

  • simonmago

    che dire! vediamo gli sviluppi, se ci saranno!!!mah!!!
    cmq consigliato vedere ISIDE JOB- intreccio fra banche, assicurazioni, bank of america, governi(americano), e agenzie di rating . Giochino fatto con l’invenzione dei DERIVTI e suoi figli/metodi( tipo mutui suprime).
    saluti simone

    Mi piace

  • Luca

    Bisogna sperare in un kamikaze nei palazzi pieni di”nostri amici”

    Mi piace

  • francesco miglino

    IL PROF. MARIO MONTI, PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, DEVE TRANQUILLIZZARCI DIFENDENDOSI DALL’ ACCUSA DI ESSERE UN “UN BUGIARDO ED UN CRIMINALE CHE LAVORA PER PORTARE ALLA ROVINA L’ ITALIA” LANCIATAGLI PUBBLICAMENTE DAL GIORNALISTA PAOLO BARNARD.

    Egregio prof. Mario Monti, Lei è stato pubblicamente definito un “bugiardo ed un criminale” nel programma “ L’ ultima parola” del 25/05/2012 trasmesso sulla rete di stato Rai 2 dal noto giornalista Paolo Barnard che ha poi affermato: “ (…) quello che le industrie italiane stanno vedendo oggi e’ un progetto di distruzione e di deflazione economica del sud-Europa.” E rivolgendosi a Lei ha detto: “(…) questo disgraziato ci sta rovinando con delle politiche studiate a tavolino per deflazionare l’ economia e mandare migliaia di famiglie e di aziende in rovina per un cartello di speculatori finanziari e di industrie speculative franco-tedesche a cui lui risponde.”

    Egregio prof. Mario Monti, in qualità di Presidente del Consiglio della Repubblica Italiana ha il dovere istituzionale di tranquillizzarci difendendo la Sua onorabilità, dimostrando agli Italiani, nei Tribunali della Repubblica, che le accuse gravissime che Le sono state rivolte sono infondate.

    Le abbiamo ripetutamente espresso stima, certi che il Suo solenne giuramento di fedeltà alla Costituzione La vincolasse a lavorare per il bene dell’ Italia, difendendoci, grazie alle conoscenze da Lei acquisite nei circuiti della Bildenberg, della Trilaterale e della Goldman Sachc, da eventuali progetti della grande finanza dannosi per il nostro Paese, ed affinchè elaborasse e proponesse all’ Europa ed alle banche regole e metodi che favorissero la ripresa e lo sviluppo di cui il Suo Paese ha vitale ed urgente bisogno per rilanciare le industrie dalle variegate e geniali produzioni reali.

    Purtroppo annotiamo il costante prevalere di quella Germania che, in un recente passato, ha devastato l’Europa cavalcando il mito dell’ “arianità” e che oggi impone, con la cura delle “virtù contabili tedesche”, un’ austerità che ha dimostrato nei fatti di essere rovinosa, poiché non ha salvato ma scientificamente distrutto l’ economia greca, causato gravi sofferenze al popolo greco e crudeli patimenti agli innocenti bambini greci che, nel cuore della civile Europa, soffrono la fame e la denutrizione come documentato e denunciato dall ‘ Unicef.

    Contiamo sulla Sua consapevolezza e sulla Sua denuncia della perversità di questi itinerari imposti alla Grecia, non compatibili con la cultura europea ed il sentire dei popoli europei, ma frutto di prassi economico-bancarie palesemente ed innegabilmente distruttive, che debbono essere da subito condannate e avversate per impedirne l’ applicazione anche in Italia.

    Purtroppo i risultati concreti delle cure europee finora applicate sono i suicidi avvenuti in Italia che si sommano con quelli avvenuti in Grecia, la incertezza delle famiglie, la disperazione degli imprenditori che nelle banche non trovano accoglienza per finanziare i piani produttivi. Per questo sollecitiamo le immediate soluzioni fattibili a costo zero da prendersi per il bene comune, come previsto dalla Costituzione a cui Lei è vincolato da un giuramento di fedeltà.

    Proponga con urgenza la legge a costo zero per imporre alle banche di scegliere se essere ordinarie o speculative, classificazione socialmente utile ed indispensabile, peraltro in fase di elaborazione anche in America.

    La Cassa Depositi e Prestiti dispone di una liquidità inutilizzata di circa 180 miliardi di € con cui è possibile erogare da subito i 100 miliardi di lavori eseguiti per conto dello stato da migliaia di imprenditori che rischiano il fallimento. Il pagamento dei debiti, oltre a dare impulso ai consumi ed alla ripresa, non incide sul debito pubblico ed evita la perdita di migliaia di imprese che non riapriranno più se falliscono, nonché il suicidio di decine di imprenditori. La soluzione Passera non risolve le drammatiche situazioni dell’ immediato ed allunga l’ agonia di molte aziende.

    Siamo certi che difenderà il Suo onore, provando che lavora per il bene dell’ Italia e che il giornalista Paolo Barnard, benché organizzatore di un convegno a Rimini che ha visto la presenza di importanti premi Nobel per l’ economia, si sbaglia e danneggia la Sua immagine causando angoscianti apprensioni e diffondendo il sospetto che Lei lavora per portare alla rovina l ‘Italia e l’ Europa al servizio della speculazione finanziaria.

    Restiamo in attesa di seguire il processo e la fase dibattimentale della Sua difesa e distintamente La salutiamo.

    Francesco Miglino

    segretario del partito internettiano.

    Mi piace

  • Anonimo

    Se ci dovesse essere ancora qualche anima candida che dubita quale sia lo scopo del signor Monti e del resto della sua banda Bassotti, basterebbe dare una scorsa alla pagina di wikipedia su Goldman Sachs. E prendere nota dei nomi elencati.
    L’intero continente europeo è letteralmente sotto occupazione militare di una banca di (mal)affari, invischiati ben oltre il collo in ogni singola speculazione, crisi economica e maxitruffa da decenni. Draghi, Monti, Papademos e il resto della marmaglia non sono ladri, ne’ criminali: sono mostri.

    Mi piace

  • lavocedelgarda

    Monti non è un economista, è stato un advisor di banche d’affari, che è una cosa ben diversa. Un economista con un minimo di raziocinio dovrebbe essere consapevole che la spremitura economica, a cui è sottoposto il paese, non favorisce e non favorirà gli investimenti, anzi li mortifica e quindi non porterà l’Italia sul cammino della ripresa, bensì al collasso. A conferma dell’intrallazzo montiano con le banche d’affari, è poco nota anche la prima mossa economica varata dal governo all’inizio dell’anno:

    http://lavocedelgarda.wordpress.com/2012/03/24/monti-rimborsa-a-morgan-and-stanley-34-miliardi-di-dollari-per-carita-nessuno-pensa-che-sia-un-delitto-il-fatto-che-il-figlio-del-presidente-del-consiglio-lavori-per-morgan-stanley/

    Mi piace

  • Carlo

    dire che sono ladri è fargli un complimento e un’offesa per il ladri generici, sono esseri spregevoli pezzi d m. buffoni ma chi sostiene questo governo è peggio di loro. è vero ci vorrebbe la fucilazione per alto tradimento.
    quando le forze dell’ordine decideranno di fare il proprio dovere arrestando questi balordi?
    non è un loro dovere difenderci da questi parassiti?

    Mi piace

  • Fausto Desalvo

    E’ SEMPLICEMENTE VERGOGNOSO! TUTTI LEGGONO SOLO IL TITOLO E NON L’ARTICOLO CHE DICE CHE GLI INDAGATI SONO ALTRI, POI TUTTI SE E MA. UNA DISINFORMAZIONE DEGNA DEL KGB!

    Mi piace

  • Luk

    ridicolo…primo, Monti non e’ indagato. Secondo, la crisi non e’ colpa delle agenzie di rating, ma del 120% di debito fatto dai nostri politici (tutti! magari fosse stato solo Mr. B.!). Terzo, basta con i pm che indagano tutto e tutti (Trani, poi ?): se io voglio dire che l’economia dell’Italia fa schifo, devo essere libero di farlo. Pensate che i mercati non lo sanno? oppure chiudiamo la Borsa, censuriamo tutto e annettiamoci alla Corea del Nord.

    Mi piace

  • Federico Berti

    Kgb? Dai Fausto… Kgb… Nemmeno ‘Minculpop’… Lascia perdere il titolo adesso, parliamo del fatto concreto: Monti non ha ancora preso dei provvedimenti contro chi ha realmente causato la crisi, non facendo più distinzione fra banche di deposito e d’investimento. Questo è un fatto. Monti sta facendo pesare sui lavoratori salariati e sulla piccola impresa tutto il carico di questo debito che non si può tra l’altro pagare perché gli interessi continuano a salire… Chi ha rubato rimarrà impunito. Un solo provvedimeto andava preso: Berlusconi in galera con tutta la sua cricca, i loro beni confiscati, gli stipendi dei parlamentari ridotti, lotta fiera all’evasione e alla criminalità organizzata… No, preferisce toccare le pensioni, la benzina, la sanità, la scuola, gli handicappati e i disabili. Questo è vergognoso, non l’articolo. E del resto, che Monti sia parte dello stesso meccanismo che ha generato la crisi è un dato inequivocabile, non capisco perché il conflitto d’interessi non venga invocato per lui… Nè come a sinistra possa avere ancora dei sostenitori

    Mi piace

  • Mario Moody(‘s) « L’isola dei Lotofagi

    [...] e cioè di Moody’s. Il resto del pezzo – che titola “Monti possibile indagato?”- qui. [...]

    Mi piace

  • Anonimo

    Non c’è peggior cieco di chi non vuol vedere… e da qualche parte ci sono ancora persone che si ostinano a voler credere che Monti sia il salvatore della patria e tutti i disastri siano opera di altri. Ancora ubriachi dalle (finte) dimissioni di Berlusconi? O semplicemente fa troppa paura l’alternativa? O timore di dover ammettere di aver avuto torto dal primo istante?

    Mi piace

    • Federico Berti

      Anonimo non ho ben capito però nel concreto cosa proponi, tu in alternativa a Monti: poniamo che il premier venga indagato e sbattuto in galera, che ne facciamo di Berlusconi e della sua, di banda? Non la nomini in modo esplicito fra i responsabili e questo non può che lasciarmi stupito. L’obiettività politica è invocare lo stesso conflitto d’interesse per entrambi. L’alternativa che tu proponi qual’è?

      Mi piace

  • alberto

    Una sola cosa da fare: Merda IN FACCIA A TUTTI I POLITICI. iNCOMINCIAMO DA QUELLI LOCALI CHE TUTTI POSSIAMO INCONTRARE PER STRADA E POI ANDIAMO A ROMA

    Mi piace

    • Federico Berti

      In pratica intendi dire che proponi una rivoluzione contro tutti i politici, cioè una rivoluzione fascista. Posso condividere l’analisi della situazione che fai, non condivido la soluzione che proponi.

      Mi piace

  • Stefano Bianda

    Per giustezza Monti è advisor della Morgan…Di quello che è ascritto alla sua persona manca un inezia:Perche’ egregio scaldasedie dello stato quando è andato in America ed ha pagato parte dei derivati alla Morgan il suo caro figliolo(LICENZIATO DALLA PARMALAT,non piu’ sanata dai soldi nostri)ancora PERCHE? il suo caro FIGLIOLO HA RICEVUTO LA DIREZIONE DELLA STANDAR EUROPA?????Perche’ brutto parassita incapace da sempre seduto a spese nostre su una sedia dalla tenera eta’ di 26 anni lei non dice la verita’?????

    Mi piace

  • iniquitalia

    Se va avanti così vedrete che tra non molto il nostro caro professore e tutta la sua banda fanno la stessa fine di Ghedaffi… quanto scommettiamo?!

    Mi piace

  • GIULIO SACCHI

    Su Monti ne so di tutto e di piu’,,intanto la Bocconi da Lui presieduta non ha pagato l’ICI al comune di Milano dal 2002 in poi, la stessa Bocconi frequentata oggi solo da figli di camorristi e ndraghetari per poi poterli infiltrare nel sempre piu’ permeabile mondo della finanza e’ sull’ orlo del fallimento per investimenti immobiliari totalmente sbagliati e poi visto che si e’ detto che la camorra sapeva dell’11 settembre anche lui sapeva dell’11 settembre : infatti nelle torri gemelle stavano svolgendo uno stage presso gli uffici di un tal Caputo 2 studenti della bocconi ma quel giorno fu loro dato l’ordine di non recarsi alle torri gemelle con delle scuse ..certo i 2 si sono salvati ma e’ la prova che in Bocconi sapevano (dai camorristi?) che sarebbe successo qualcosa di strano—

    Mi piace

  • Annalisa

    E mano mano diventiamo sempre più consapevoli, ARRAMPICANDOCI su questa piramide.

    Mi piace

  • sergio

    …ora è giunto veramente il momento, l’occasione per cambiare alcuni comma della Costituzione Italiana. Noi cittadini costituiamo lo stato sovrano. Spetta a noi, ne abbiamo il diritto, di decidere quali cambiamenti attuare alla costituzione. Dobbiamo farlo in prospettiva di un futuro dove i nostri figli possano vivere senza l’angoscia di non poter pensare a un qualunque progetto costruttivo. Se non siamo capaci di quest’azione, tutti i nostri bla bla, cadranno nella fossa comune dei deboli sempre sopraffatti, sepolti dai sorrisi sarcastici di chi oggi siede senza alcuna morale sulle poltrone dei nostri palazzi…

    Mi piace

    • Federico Berti

      Le conclusioni che state traendo non sono consequenziali al discorso iniziale. Da cambiare non è la Costituzione Italiana. Da cambiare sono le leggi che consentono ai privati di fallire, contando su uno stato che garantisce per loro: se un imprenditore fallisce, ha fallito. Va a casa, punto. O trova un altro imprenditore che garantisce per lui, o si trova un lavoro come dipendente. Si deve cambiare la legge (fatta dal governo di berlusconi e dalla sua banda di delinquenti) per cui una banca puòà fallire, tanto c’è lo Stato a garantire: questa legge è antieconomica, perché se il fallimento di un privato riguarda solo il privato e i suoi dipendenti, quello dello Stato riguarda tutti, ANCHE quei privati che non sono falliti. Quella lege va cambiata. Le banche nazionalizzate e controllate. Gli investimenti monitorati e condizionati a una garanzia reale, non virtuale. Si deve mettere un fermo alla speculazione. Ciò che si deve imputare a Monti (a parte il conflitto d’interessi che lo rende incompatibile con la carica assegnatagli) è di non aver ancora messo mano a queste cose; continua a privatizzare, invece di nazionalizzare. Sta svendendo l’Italia e paralizzando tutto il settore della piccola impresa, mandando in malora i salariati. Non ha aperto ancora nuove indagini a carico di chi ha fatto quelle leggi incoscienti, quella cricca di ladri che ora dovrebbe solo finie dietro le sbarre e rifondere il danno. anche nella Venezia dei Dogi i ricchi e i mercanti governavano la città, ma se sbagliavano ci rimettevano di tasca loro; e quasi nessuno moriva di morte naturale, questo lo sapevan prima di salire al potere, per cui essere eletto Doge era quasi una condanna.

      Mi piace

  • Mdo

    Ma non avete veramente null’altro da fare che costringervi ad avere un sangue più amaro di quello che gia è chiaramente amaro.
    Una vita sola avete, abbiamo. Investire questa vita per processare l’improcessabile solo e tanto per parlare mi fa ancora più tristezza di tutto il resto. Fino a che noi rimarremo solo dei quaquaraqua tutto rimarrà cosi, inutile perderci tempo per sfoghi personali o classica disputa italianota da quattro soldi senza mai un risultato.
    Una rivoluzione servirebbe, forse. Qualche attentato servirebbe forse.
    Le parole ci tolgono solamente quel poco di tempo libero che ci rimane..e si dobbiamo guadagnarci i nostri 1000 euro al mese.

    Mi piace

  • Alessandro

    Ci dobbiamo organizzare ragazzi e cominciare la protesta prprio dal web, inviando mail di protesta agli interessati e informazioni ai conoscenti. Alre idee?

    Mi piace

  • Anonimo

    Ho passato la maggior parte della mia vita lavorativa a progettare e realizzare strumenti informati, computer, reti per interconnessioni .. Il sogno e l’entusiasmo di quei tempi -ormai lontani- era di contribuire allo sviluppo, all’ ottimizzazione, all'”Ufficio senza carta”…
    Non solo con riferimento al caso specifico citato -tutto da analizzare- oggi devo amaramente constatare di aver contribuito anche a mettere in mano, a persone di discutibile intelligenza (altrimente ricche di disonestà mentale) micidiali strumenti di diffusione globale di “notizie (?)” che siano le più velenose, astiose e volutamente “impacchettate”. E poi si innesta il meccanismo di “diffusione ed amplificazione” ; ma qualcuno che avanzi qualche dubbio sulla “reale consistenza” ci sarà??

    Mi piace

  • aurita1

    Complimenti, bel pezzo!
    Ne avevo fatto uno simile io giorni fa, informiamo più gente possibile!

    http://rapportoaureo.wordpress.com/2012/06/03/agenzie-di-rating-disegno-criminoso-contro-litalia-ops-monti-e-uomo-di-moodys/

    Mi piace

  • Anonimo

    ha ragione Barnard quando lo definisce “criminale”

    Mi piace

  • giovanni

    SE QUESTO FATTO DOVESSE ESSERE VERITIERO MI PIACEREBBE CHE TUTTA L’ITALIA SI FERMASSE E TUTTI INSIEME MA DICO TUTTI OCCUPARE ROMA COLPO DI STATO? non so’ ma ci siamo rotti i cog….basta con i soliti furbi lavorare solo per mantenere queste merde,abbiamo diritto di vivere serenamente daccordo pagare la tasse ma basta succhiarci il sangue,prima o poi non ci saranno piu’ suicidi di disperazione per debiti attenzione ci potremmo trovare di nuovo con attentati,sparatorie contro politici poi non piangete ma riflettete sui perche’siamo stanchi la politica fa’ schifo la gente sta morendo di fame manca solo che ci mettano nei forni come successo nel passato,e gia’ gli anziani oggi vivono di piu’ quindi allunghiamo gli anni per la pensione almeno nella massa moriranno prima risparmiando molti soldi l’importante che il vostro stipendi sia ottimo 40000 euri al mese alla faccia nostra o 12000 stipendio di un consigliere regionale o 55000 per quelli che rinunciano alla macchina blu andate affanculo io lavoro e mi pago il mio mutuo quando non potro piu’ be daro fuoco alla mia casa poi che mi arrestino pure un tetto,un piatto da mangiare me lo fornira lo stato ops dimenticavo che non abbiamo uno stato ma una associazione di compari e picciotti molto uniti nel fottere il nostro paese auguri a tutti quelli che condividono il mio sfogo tanto non cambiera’ un caz……

    Mi piace

  • Il Fazioso – Indiziato numero 1: Monti tra i mandanti delle manipolazioni delle agenzie di rating contro il Cav?

    [...] Monti membro del Senior European Advisory Board di Moody’s. A segnalarlo il blog Il Simplicissimus riprendendo alcune notizie relative all’inchiesta portata avanti dalla Procura di Trani fin dal [...]

    Mi piace

  • vincenzo

    diamo man forte a chi sta portando avanti quest’inchiesta e scateniamo noi l’opinione pubblica.
    Vorrei che come x miracolo o per un errore di un operatore si parlasse ininterrottamente nei media h/24 e per mesi interi di queste cose e di tutto il resto che le persone non sanno.

    Grazie di cuore a chi come voi fa la VERA INFORMAZIONE.

    Mi piace

  • elisa

    http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2012/06/05/-Monti-Moody-ha-mai-valutato-rating-_6985882.html

    quanti minuti, anzi che dico, secondi ci volevano per verificare che non ha più l’incarico da inizio 2009?. Alle elementari mi hanno insegnato che le fonti si triangolano x fare “VERA INFORMAZIONE”

    Mi piace

  • Anonimo

    pensto che gli Italiani non sopporteranno affatto questi abbusi e che quindi la giustizzia e la libertà se non l’abbiamo ce la dobbiamo prendere, fa parte di un diritto che sentiamo nel nostro istinto , e chi si oppone a questo non avrà ragione di esistere dovrà farsi da parte oppure sarà schiacciato, non ci faremo intimidire e alla fine fuggirà forse con il malloppo in Tunisia.

    Mi piace

  • Nnht34

    Ancor prima di leggere da molto tempo che pensavo ad una cosa simile..pensare male si fa peccato ecc?

    Mi piace

  • libellulaverde

    ma sì, chissenefrega fottesega! L’importante è il calcio, amici miei, il calcio! E i tipi che si fa la belen! Non perdiamo tempo questi gossip ;)
    seriamente, ahi ahi che inculata Italia

    Mi piace

  • Anna Paola

    Solo tre parole: vomito su Monti!

    Mi piace

  • anonimous

    HA UNA FACCIA DA FALSO E DA IPOCRITA. DA SEMPRE E’ SEMPRE STATO UN EMERITO FIGLIO DI PUTTANA, E CHI CREDE IN QUESTO CRETINO STA PROPRIO FRESCO. FUCILIAMOLO, E’ L’UNICA SOLUZIONE. MA TANTO TRA POCO SI VOTA E LUI FINALMENTE ANDRA’ A PRENDERLO NEL CULO.

    Mi piace

  • TADS

    gli scheletri nell’armadio di monti sono stranoti, il problema vero è che questo tizio sta piazzando in tutto il mondo titoli di stato ad interessi improponibili, quando scadranno l’Italia sarà di fatto commissariata da poteri esteri, come attualmente fa la Cina con gli USA

    avete voluto il TTB (tutto tranne berlusconi)???
    eccovi accontentati, è veramnte ridicolo vedere una maggioranza trasversale che lecca il culo a un vampiro

    alla imminente convention della Bilderberg che si terrà negli States, monti si porterà dietro Lilli Gruber, Enrico Letta e Bernabè, fatevi due conti

    TADS

    Mi piace

  • nico

    Signori,per chi non lo avesse capito siamo in guerra!!!!
    Chi contro chi?
    Le masse che producono benessere,ma che non hanno potere,contro i padroni parassiti che non producono ma si ingrassano e basta.ma che si riempono la bocca di belle parole.il problema non e solo italiano ma mondiale anche negli altri paesi ci sono i: Berlusconi,i monti etc… Signori ci vorrebbe un nuovo pensiero che sostituisca questo troppo corrotto e ramificato,via il dio denaro e chi lo demonizza,e spazio alla famiglia,ricerca,e rispetto del prossimo.

    Mi piace

  • Andrea Nissardi

    FINALMENTE SE N’E’ ACCORTO QUALCUNO. TEMEVO CHE CI SAREBBERO VOLUTI ALTRI 10 ANNI.

    Mi piace

  • Paolo

    POLITICI LADRI E PARASSITI SOLO AFFARISTI,IL DEBITO PUBBLICO LO HANNO CREATO LORO CON STIPENDI MILIONARI ,VITALIZZI ,FINANZIAMENTI PUBBLICI AI PARTITI ECC. ECC,E COME AL SOLITO IL CONTO LO PAGHIAMO SOLO NOI.
    l’UNICO POTERE CHE ABBIAMO E’ IL VOTO.INVERTIAMO LA ROTTA.
    VIVA IL PARTITO DI BEPPE GRILLO.

    Mi piace

  • ida d'innocenzo

    TUTTI NOI CI LAMENTIAMO MA POI A FATTI!!! NON SUCCEDE MAI NIENTE, ANDIAMO TUTTI SOTTO IL PARLAMENTO E UNA VOLTA PER TUTTE BUTTIAMOLI TUTTI DALLA FINESTRA!!!!!!!
    BALORDI!!! LADRI!!!!

    Mi piace

  • Monti… di incompatibilità « Milocca – Milena Libera

    [...] ad affossare l’Italia e sui cui giudizi è aperta un’inchiesta della procura di Trani (qui). Libero, com’è costume di certi quotidiani e di certi direttori si è attribuito il merito [...]

    Mi piace

  • Pitocco

    Reblogged this on 4realinf's Blog and commented:
    Le nuove che diventano le solite, di fronte al denaro tutti prima o dopo si sporcano le mani, anche i professoroni.

    Mi piace

  • paolo

    in buona sostanza non solo una crisi,politica mal celata.crisi di identità,vera tascurata dagli inganni:stà traballando tutto il sistema governativo economico,socialee culturale,deframmentando le responsabvilità in collettivismo,spicciolo e demandando ad altri il sitema partitocratico,economico,stà respirando a fatica oramai,strangolato dai colossi,dai piedi d”argilla..europa piu”forte????sè,mà.troppi interessi personali investire all”intrno delproprio paese è necessario..prima di pensare al propio profitto..e fare bene il propio lavoropolitica interna piu”forte,ed esami di coscienza senza inganni..una politica europea che si occupi,dei problemi di tutti isuoi stati membri.e fondi importanti per salvaguardare tutti gli stati membri..sè nò,prima di consentire ad uno stato,l”entrata di dirittoverificare sè vi sono le condizionieconomico sociali non per discriminare o mettere paletti ma per responsabilizzare e far conoscere alle persone le reali conseguenze e fasi di avvicinamento graduali..alle economie molto variegate leggi comuni prima di moneta comune..purtroppo si sono fatti grossolani errori di valutazione.che stiamo pagando a caro prezzouna famiglia forte ecoesa al suo interno ha occhi diversi verso l”esterno,èdisposta asacrifici sè davvero è necessario.ma bisogna capire il contesto prima del particolare,insomma rinasceremo piu” forti?o soccomberemo?investire sulle persone premiarlr sè anno fatto bene,renderle veramente partecipi dei progetti di sviluppo,ridurre la burocrazia semplificare aggiornare accorpare promuovere,le scelte sociali,consumare meno,accontentarsi di piu”..lavorare il giusto per potersi occupare della famigki e dell”educazione dei figli,accettazione delle realtà molto diverse dalla nostra anche in termini di paese.stiamo diventando una società multietnica dobbiamo accettarlo.é un dato di fatto,meno propaganda spicciola piu”realismo..ma anche è lecito sognare una società diversa non solo fatta di economie,ma sopratutto fatta di uomini e donne che a volte sbagliano accettiamoci per migliorarci sempre.auguri di una buona conversazione a tutti e di una buona giornata…paolo manfridi

    Mi piace

  • Guido Fabrizi

    Una sola parola: Mandiamoli tutti a casa e diamo per una volta fiducia a Grillo. Sempre meglio che ritrovarci le solite facce di gomma…

    Mi piace

  • Anonimo

    Per far la rivoluzione ci vogliono idee, programmare un iter, avere un obiettivo da raggiungere. Il guaio è che la società moderna, teledipendente e sommersa come non mai da un esubero di informazioni derivanti dal processo di globalizzazione/massificazione è sempre più portata a credere di non avere potere di cambiare le cose, anzi, che pensarlo sia da idealisti, e magari da giovincelli arroganti e montati.
    Tutto ci sembra vago e indistinto, e un secondo dopo arriviamo a crederci, perdendo le speranze, credendo che se anche riuscissimo a dare alla luce qualcosa, questo sarebbe necessariamente fatuo e passegero come un alito di vento, scusate il deragliamento poetico.
    Secondo voi perchè si sente tanto parlare di risveglio?
    Secondo me non tanto perchè dormiamo, ma perchè siamo rintontiti, rinco**ioniti, che poi il senso di “risveglio” approdi anche su lidi spirituali non mi stupisce, giacchè il desiderio di una nuova spiritualità va di pari passo con quello dell’esigenza che le cose cambino.
    E possiamo fare in modo che succeda, ma, chiudendo il cerchio, servono idee, e le idee vanno pensate, e pensare, di questi tempi, non è così semplice.

    Insomma: serve gente con le palle.

    Matteo

    Mi piace

    • paolo

      ognuno pensa x sè dio xtutti.e la politica unitaria non esiste,quando ai i problemi in casa,non ai il lavoro e tutto ti gira storto:eppure a volte basta un click una parola d”ordine e ce il risveglio,Auguri a tutti noi.paolo

      Mi piace

  • stanco

    tocca svegliarsi!!!!!

    Mi piace

  • max9000

    Figuriamoci,sarebbe giusto,solo per il fatto che per il tempo che ha passato nei vari incarichi al parlamento europeo e ben sapendo tutto facendo parte delle maggiori organizzazioni bancarie e non.Non ha mai detto niente sul disastro che c’rea in atto fin da quando e’ nata questa europa senza capo e la coda la stiamo vedendo ora.

    Mi piace

  • E IL GOVERNO FA INSIDER TRADING POLITICO: MOODY’S PRIMO FIRMATARIO DELLA LISTA MONTI | Informare per Resistere

    [...] politica è stato per quattro anni dal 2005 al 2009 advisor di Moody’s, come si può leggere qui e qui   proprio una delle agenzie di rating sotto inchiesta per giudizi sospetti sul nostro [...]

    Mi piace

  • E IL GOVERNO FA INSIDER TRADING POLITICO: MOODY’S PRIMO FIRMATARIO DELLA LISTA MONTI «

    [...] politica è stato per quattro anni dal 2005 al 2009 advisor di Moody’s, come si può leggere qui e qui   proprio una delle agenzie di rating sotto inchiesta per giudizi sospetti sul nostro [...]

    Mi piace

  • E il governo fa Insider Trading politico: Moody’s primo firmatario della lista Monti. « lo specchio del pensiero

    [...] politica è stato per quattro anni dal 2005 al 2009 advisor di Moody’s, come si può leggere qui e qui   proprio una delle agenzie di rating sotto inchiesta per giudizi sospetti sul nostro [...]

    Mi piace

  • E il governo fa insider trading politico: Moody’s primo firmatario della lista Monti » Il blog dell'Iguano | Il blog dell'Iguano

    [...] politica è stato per quattro anni dal 2005 al 2009 advisor di Moody’s, come si può leggere qui e qui   proprio una delle agenzie di rating sotto inchiesta per giudizi sospetti sul nostro [...]

    Mi piace

  • Moody’s primo firmatario della lista Monti « ictumzone

    [...] politica è stato per quattro anni dal 2005 al 2009 advisor di Moody’s, come si può leggere qui e qui   proprio una delle agenzie di rating sotto inchiesta per giudizi sospetti sul nostro [...]

    Mi piace

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 5.817 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: